Bagni moderni: progetti e idee

Bagni moderni, giovani e raffinati

14/12/2023

Una raccolta di progetti bagno moderni. Lasciati ispirare dalle immagini e se qualche progetto ti ispira particolarmente, fammelo sapere commentando qui sotto o fissando un appuntamento!

Argomento Wiki
Bagno

Bagni moderni: progetti, idee, consigli

Come immaginiamo i bagni moderni? Quali elementi di arredobagno vanno inseriti in un bagno contemporaneo e all'avanguardia? Quali aspetti progettuali possono trasformare dei bagni tradizionali in bagni più moderni? Quali accessori moderni per il bagno possiamo inserire e con quali caratteristiche?
Infine... di quali tendenze occorre tenere conto quando si vuole ottenere uno spazio bagno moderno?  

Questi sono solo alcuni degli argomenti che prenderemo in considerazione in questo articolo dedicato, appunto, a come rendere moderno il tuo bagno:

Buona lettura!

 

Negare i nostri impulsi primordiali è negare la sola cosa che ci rende umani.


Dal film: "Matrix"

 

 

 

Bagno moderno con doccia in un attico di Vicenza

La ristrutturazione di un attico a Vicenza ha dato vita a progetto di un bagno moderno: nell'ambientazione scura si può godere di una elegante doccia walk-in con piatto doccia su misura e una vasca confortevole in stile minimale.

Guarda la ristrutturazione completa al seguente link:

Ristrutturare attico a Vicenza

Bagni moderni: progettati per dare benessere

 

Dalla funzionalità al relax

La prima cosa a cui pensiamo noi del mestiere quando associamo la parola “moderni” a “bagni” è che dovrebbero essere “meno bagni” e più “spazi di benessere”.
I bagni del futuro ce li immaginiamo come oasi di serenità, ambienti che ispirino relax e dove sia bello passare del tempo, avvolti da comodità e comfort.

 

Progettare il benessere

Ma come si progetta un bagno moderno? Sicuramente progettare il proprio bagno è difficile, forse questa è la stanza più difficile da progettare della casa anche per un addetto ai lavori. Qui si concentrano - in pochissimi metri quadrati - rivestimenti, impiantistica, mobili da bagno, sanitari ed accessori. Tecnologia ed estetica devono dialogare ed essere coerenti. In questo articolo troverai indicazioni, suggerimenti ed idee che tengono conto delle moderne tendenze nel mondo del bagno.

 

Tendenze moderne in bagno

Il bagno è, infatti, tra le stanze di casa, quella che ha saputo innovarsi più di ogni altra: nuovi rivestimenti, come le resine e la carta da parati, le grandi lastre in grès, le nuove finiture decorative, come quelle di Graesan o di Oikos nuovi colori e forme per sanitari, rubinetterie in varie finiture o in acciaio e, infine, nuovi sistemi di illuminazione.
Anche l'arredamento per il bagno si è evoluto mettendo a disposizione oggetti di puro design: mensole minimali in grès con catini in appoggio, pensili dalle forme minimali e dagli ingombri contenuti, sanitari con forme futuristiche e miscelatori ipertecnologici.
Infine nuove tecnologie si vanno affermando con lo scopo di progettare bagni che risparmino acqua (che sta diventando sempre più preziosa) e, nel contempo, garantire al cliente più comfort.

 

Insomma il bagno è, oggi, un concentrato di funzioni, tecnologie, materiali e colori. Per progettarlo bene occorre conoscere tutti questi elementi, sapere come sposarli tra di loro e conoscere le innovazioni che hanno permesso il miglioramento di questo ambiente. 
Cosa che cercheremo di fare in questo articolo.

Progettazione di un bagno moderno: suddivisione degli spazi

Bagni moderni divisi da pareti divisorie

 
Un bagno che diventano due

Un primo elemento che cerchiamo di inserire nei nostri progetti di stanze da bagno moderne è una separazione tra lo spazio dedicato a wc e bidet da quello dedicato, invece, alla cura del corpo. Questa suddivisione è piuttosto normale in alcuni paesi, come il Giappone in cui le due stanze sono del tutto separate. Anche in alcuni Hotel di lusso, in veri paesi del mondo, mettono a disposizione degli ospiti due stanze da bagno. 
Nelle abitazioni Italiane questa tendenza si sta affermando solo di recente. Fino ad oggi, infatti, un unico spazio bagno metteva a disposizione di chi abita tutte le funzioni aggregandole. Anzi, a dirla tutta, i progettisti per decenni hanno dedicato pochissimo spazio al bagno. Quasi sempre ci troviamo a dover lottare per ridare dignità a stanze da bagno ridotte ad angusto luogo destinato unicamente alle funzioni corporali, caratterizzato da avarizia di metri quadrati e da povertà progettuale.

 

A tutta altezza o a mezza altezza?

Oggi, se lo spazio lo consente noi proponiamo di utilizzare pareti divisorie, magari attrezzate per dare la giusta autonomia a due funzioni molto differenti, una fisiologica, l'altra di benessere. Le pareti possono essere a tutta altezza oppure possono essere dei muretti alti circa 120 centimetri, per separare dalla vista i sanitari e, nel contempo, rendere più articolata la progettazione del bagno evidenziando il mobile e lo specchio.

 

Una quinta attrezzabile

La suddivisione con una parete in muratura, eventualmente rivestita in lastre di ceramica, può diventare una quinta attrezzata con un lavabo doppio, oppure possono essere ricavate delle nicchie porta oggetti illuminate, bellissime in un bagno.
In altri casi la suddivisione si può realizzare con delle lastre in vetro opaco o satinato. o, infine, con dei mattoni in vetro pieno. 

 

Relax // Vergogna

Insomma, qualunque sia la tua idea per suddividere il bagno potrai tenere separato il "luogo della vergogna" dal tuo spazio relax: qui potrai trovare solitudine, rilassamento, e potrai dedicarti alla cura del tuo corpo.

 

bagni moderni
Bagno moderno progettato da Giulia, che ha voluto ribassare il soffitto della doccia per inserirne un led e creare uno sfondo decorato e colorato dietro ai sanitari
bagno moderno
Progetto di un bagno moderno rivestito con esagonine verdi e con un muretto sporgente dove alloggiare i sanitari sospesi
 
 
 
 

Piccoli spazi ma grandi bagni!

I nostri progettisti sanno valorizzare al meglio la metratura disponibile, dando un senso di ampiezza con intelligenza. La doccia walk-in rende più arioso l'ambiente e i toni del bianco danno luce alla zona che appare così ancora più ampia. Un buon progetto tira fuori il meglio anche dai piccoli spazi!

Guarda il progetto realizzato:

Pavimenti e bagni ad Arzignano

Bagni moderni e/o tecnologici?

 

Bagni moderni e tecnologia

Ma quando pensi a dei bagni moderni, sicuramente starai pensando anche alla tecnologia, magari alla domotica, che ti permette di gestire le luci, la musica o la temperatura. Ebbene oggi è possibile chiedere a Google Home piuttosto che a Cortana o a Siri di ascoltare la tua playlist preferita finché stai in vasca oppure accendere la sauna o il bagno turco dall'ufficio, per trovare la temperatura perfetta al tuo arrivo a casa. Puoi stupire i tuoi amici installando, in bagno, uno degli specchi con monitor integrati che ti consentono di guardare il telegiornale finché ti prepari al mattino.
Ci limitiamo qui a mettere in evidenza alcuni oggetti tecnologicamente avanzati come i wc multifunzione con il bidet integrato, adorati dai giapponesi, ed i sistemi di ricambio d'aria.

 

Wc giapponesi

Se sei stato in Giappone avrai sicuramente apprezzato gli ultratecnologici wc Giapponesi dotati di tavoletta riscaldata, che si solleva automaticamente quando entri in bagno, che si autopuliscono e disinfettano e che sostituiscono il bidet facilitando la pulizia delle parti intime.
Oggi questi wc multifunzione vengono proposti anche dai migliori produttori di sanitari anche in Italia: nei nostri negozi troverai, per esempio, quelli di Geberit.
Considera che l'installazione di un wc come quelli giapponesi ti consente di risparmiare spazio per il bidet, spazio che in alcuni casi è prezioso.

 

Ventilazione e ricambio d'aria

Infine, nei bagni moderni, non possono mancare dei sistemi di ventilazione meccanica controllata o quantomeno dei ventilatori puntuali, ovviamente intelligenti! Questi sistemi, grazie a dei sensori, si accorgono della presenza di umidità eccessiva nel bagno e si attivano per espellerla, reimettendo aria filtrata ed ossigenata nell'ambiente, riequilibrando l'umidità e tenendo sempre basso il livello di CO2. La ventilazione avviene mediante un "recuperatore di calore" in modo tale che l'aria che viene immessa dall'esterno abbia la stessa temperatura dell'aria dell'ambiente, anche quando c'è una netta differenza tra temperatura esterna ed interna. Questo permette di evitare la formazione di condensa e muffa nelle pareti e negli angoli.

 

Una app che riscalda il bagno

Un altro esempio di tecnologia che permette di rendere più moderno un bagno è quella che ci consente, tramite una app installata sul proprio cellulare di accendere il termoarredo in bagno. Noi suggeriamo, come radiatori elettrici per il bagno, quelli dell'azienda italiana Cordivari che mette a disposizione la app Heat Manager con la quale puoi accendere il radiatore e determinare la temperatura, oppure programmare accensione e spegnimento.

 

La sauna già calda

Ma sempre a proposito di accensione da remoto mediante app merita di essere menzionata la possibilità di accendere da remoto il bagno turco o la sauna in modo che siano già in temperatura quando si arriva a casa. Questi dispositivi, infatti, necessitano di tempo per arrivare alla giusta temperatura per cui il vantaggio di poterli azionare tramite una app è fondamentale. Per realizzare una spa noi suggeriamo di utilizzare i prodotti di Jacuzzi e l'azienda, con sede a Trichiana, in Friuli Venezia Giulia, mette a disposizione una app, denominata smart-tub, per azionare e regolare da remoto la tua sauna o il bagno turco.

Riscaldamento a pavimento in questo bagno moderno

Il progetto di questo bagno prevede un'ampia doccia walk-in e uno scenografico arco blu che incornicia i sanitari sospesi. La pavimentazione in piastrelle ceramiche sale sui rivestimenti delle pareti dando continuità allo spazio.

Clicca qui per scoprire il prima e il dopo della ristrutturazione:

Cucina su misura e arredamenti ad Arzignano

Bagni attenti all'ambiente

 
Risparmio ed ecologia

Oggigiorno un prodotto o una tecnologia, per essere davvero moderna, deve anche essere attenta all’ambiente. Oggi è importante abitare in case ad alto risparmio energetico e costruite con soluzioni ecologiche.
Ecco che anche nel bagno sono moltissime le cose che puoi fare e le scelte da prendere, che hanno una diretta influenza sull'ambiente. Ci sono prodotti che richiedono, per la loro produzione, molta energia, sprechi, processi inquinanti… e che magari saranno costosi anche a fine vita, quando occorrerà smaltirli. Oppure che per essere utilizzati richiedono uno spreco enorme di acqua o di energia elettrica.
Vediamo allora come è possibile fare degli acquisti che siano rispettosi dell'ambiente.

 

Prima regola: durevoli

Così come il fast fashion, cioè l'abbigliamento economico "usa e getta" è una disgrazia per il nostro pianeta, nello stesso modo acquistare prodotti per la casa a rapido consumo significa produrre montagne di rifiuti. Il primo modo per essere attenti all'ambiente, dunque,  è acquistare oggetti che durino a lungo, che non si rovinino facilmente in modo da ritardarne la dismissione.
Il prodotto che crea meno danni all'ambiente è quello che non viene prodotto. Questo ragionamento vale per tutti i settori, non solo per il bagno. Un pavimento in laminato o in pvc costa meno di un pavimento in ceramica o di un pavimento in legno, ma ha una durata estremamente inferiore ed il suo smaltimento costerà (tra pochi anni) più di quanto è costato acquistarlo per casa tua. 

 

Rubinetti cromati o in acciaio?

Un'altra regola è utilizzare materiali che siano riciclabili. Se fino a qualche anno fa i rubinetti erano solamente prodotti applicando uno strato di cromo lucido sul manufatto in ottone, oggi esiste l'alternativa dell'acciaio. L'ottone cromato non può essere riciclabile, mentre l'acciaio si. Il costo dell'acciaio è chiaramente superiore ma una maggiore durata combinata a una produzione meno inquinante e ad una facile riciclabilità dovrebbe farci riflettere.

 

Risparmio nel consumo

Sono molti altri gli esempi che potremmo fare perchè nel mondo del bagno, fortunatamente, ci sono molti produttori attenti all’ambiente, che propongono prodotti durevoli (impara a tenere conto di caratteristica!) ma anche aggiornabili e riciclabili.
Ma oltre a durare molto e ad essere riciclabili ci sono prodotti che ti aiutano a risparmiare anche nell'utilizzo quotidiano. Per esempio sapevi che esistono rubinetti che aiutano a risparmiare acqua? Lo scopri in questo articolo: Rubinetto bagno: risparmia acqua!

    Bagno moderno: doccia e grandi lastre in gres

    Bagni moderni: un rifugio dallo stress

     

    La nostra stanza segreta

    Quando ci sembra che la vita, fuori, sia troppo pesante, troppo stressante, si cerca rifugio in casa. E se questo non fosse ancora sufficiente si sceglie, all'interno della casa, un rifugio accessibile solo a noi stessi, l'unico spazio della casa dove ci si chiude dentro a chiave.
    Questa è una delle nuove tendenze nei bagni moderni ed è una richiesta, seppure indiretta, che sentiamo crescere anche nei nostri clienti. Quella di creare degli spazi rifugio, con colori rassicuranti e materiali naturali... nidi domestici che ci accolgono, al mattino e a fine giornata, e ci proteggono.
    A questo tipo di bagno-rifugio abbiamo dedicato un articolo:

    La guida per realizzare la propria, personale, stanza da bagno

     

    Una stanza intima

    Intimo deriva dal latino dal latino intĭmus, che significa "nascosto" ed è composto dalla parola in cioè "dentro". C'è quindi anche un significato psicologico in questa parola. Ed effettivamente in bagno puoi essere finalmente te stesso, puoi nasconderti, chiudere a chiave la porta. In bagno ci si spoglia e si rimane nudi, vulnerabili, indifesi, senza maschere. Per questo sentiamo ancora più forte il desiderio di uno spazio che ci accolga e che ci dia conforto. Il fatto che sia dotato dei più moderni ritrovati per garantirci funzionalità e comfort non è sufficiente. Deve suscitare in noi calore, affetto, consolazione, rassicurazione. Deve darci la sensazione di rigenerazione, di ordine, di bellezza.

     

    Un bagno fotogenico

    Attenzione però: siamo noi a volerci nascondere in bagno. Ma non è il bagno che deve rimanere nascosto. Anzi. Se i bagni di un tempo erano locali dei quali ci si vergognava, negli ultimi tempi non è più cosi. I progetti bagno che facciamo oggi sono raffinati, eleganti. Il tuo nuovo bagno sarà mostrato con orgoglio agli ospiti, viene raccontato e spiegato ed anche... fotografato: avrai sicuramente notato quante persone, famose e non, si fanno selfie in bagno.

    Bagni moderni e colorati

    Progettare il bagno: modernità e personalizzazione

     

    Conosciamoci prima di progettare il tuo bagno

    Lo spirito con cui progettiamo i bagni per i nostri clienti di Vicenza e di Verona combina l'esigenza di assecondare i sogni ed i desideri dei clienti, ma non senza aver prima fornito informazioni e conoscenze sulle moderne tecnologie oggi disponibili per il bagno.
    Per riuscire a trovare la giusta soluzione sarà importante, per noi, capire quali siano le abitudini della famiglia: se si è abituati ad usare la vasca o se si preferisce avere un grande spazio doccia, se è preferibile un doppio lavabo, se è più importante avere un mobile capiente o conservare il bidet, se c'è lo spazio e l'esigenza di inserire alcune funzioni wellness in bagno.
    Dovremo, insomma, rispettare le esigenze e le personalità dei clienti, nel contempo aumentano le loro conoscenze, dando loro tutte le informazioni necessarie e, certamente, rispettando il budget.

     

    Ogni bagno è un pezzo unico

    L'obiettivo è quello di costruire bagni che non siano solamente spazi funzionali, ma - vale anche per i locali più piccoli - stanze da bagno su misura, con una loro identità e personalità. Questo perché anche i bagni più moderni non devono essere asettici ed impersonali ma devono rispecchiare chi li abita e quindi potranno avere dei tocchi di romanticità o di eleganza.
    La personalizzazione dei prodotti, oggigiorno, è sempre più spinta e resa possibile dalle moderne tecnologie: un'immagine a cui sei affezionato può diventare una carta da parati, oppure una lastra in ceramica personalizzata realizzata appositamente per te. Per cui il tuo bagno sarà unico e speciale, vestito su misura.

     

    Qual è il tuo stile?

    Prima, però, di scendere nel dettaglio delle singole scelte e prima di costruire il moodboard per il tuo bagno sarebbe bene avere un'idea di quale stile di arredamento ci piace di più. Ce ne sono molti ed anche se non sempre le distinzioni tra l'uno e l'altro sono nette,  è importante che tu ci dia un occhiata per capire quali bagni scarteresti a priori e quali, invece, hanno uno stile che potrebbe fare al caso tuo. 
    Qui abbiamo suddiviso i bagni a seconda dello stile:

    Quale stile per il tuo bagno? Minimal, elegante, glamour, country chic... scoprilo!

     

    Progetto su misura

    Ma se non trovi il tuo stile puoi sempre divertirti a crearlo assieme a noi. Come abbiamo detto ogni bagno è unico e lo progetteremo specificamente per te. In questo modo otterremo un bagno particolare, con una personalità intimamente connessa alla tua.

    Bagni moderni: progetto con effetto marmo e legno

    Progettare un nuovo bagno secondo le norme

     
    Rispettiamo le regole

    La norma principale che ha chiarito e regolamentato la stanza da bagno è il Decreto Ministeriale n. 190 del 5 luglio 1975 che fornisce disposizioni generali sulle dimensioni e sugli impianti minimi della stanza da bagno. Oltre al rispetto di queste normative, il proprietario dovrà anche attenersi al regolamento edilizio comunale che potrà disciplinare le modalità di progettazione della stanza da bagno. Ogni singolo ente, insomma, può regolamentare imporre disposizioni con valenza locale che vanno rispettate.

     

    Dimensioni minime

    Pur tenendo conto delle disposizioni locali, possiamo affermare che è necessaria per il primo o unico bagno di un'abitazione una superficie minima di 3,5 mq. e, se la casa è più ampia di 70 metri quadrati, il bagno deve avere il lato corto di almeno 170 centimetri. Se è previsto un secondo bagno, queseto deve avere un superficie minima di 2 mq. ed in abitazioni con metrature superiori a 70 mq. il secondo bagno deve avere illato corto di almeno 120 cm. Ci sono località dove non è previsto l'obbligo di una superficie minima per il bagno, altre dove sono previsti obbligatoriamente dei sanitari indispensabili. Per quanto riguarda l'altezza il bagno può avere un'altezza ridotta di 240 cm. rispetto ai 270 cm. che sono obbligatori nel resto dell'abitazione.

     

    Diversamente abili

    Se vuoi che il tuo bagno possa accogliere anche persone diversamente abili, magari temporaneamente a causa di un infortunio, occorre considerare una seconda norma: il DM 236 del 1989 che regolamenta l'eliminazione delle barriere architettoniche. Il D.M. 236 elenca una serie di misure da adottare nella progettazione di un bagno per consentirne un facile accesso ed elenca i requisiti che i sanitari, la doccia, il lavabo devono avere per poter essere facilmente usufruiti anche stando seduti su una carrozzina. La realizzazione, in una abitazione, di almeno un bagno che rispetta il D.M. 236 è sicuramente da consigliare perchè tutti noi possiamo incorrere in un infortunio o essere chiamati ad assistere un parente anziano con difficoltà motorie. Inoltre la ristrutturazione di un bagno secondo questi dettami consente di accedere al Bonus 75% concesso dallo stato nel caso di eliminazione delle barriere architettoniche.

    Bagni moderni: "mr gray"

    Quali superfici in bagno moderno? 

     
    Infinite superfici

    I bagni moderni possono essere realizzati con una gamma talmente vasta di rivestimenti da mettere in imbarazzo i clienti che si presentano nel nostro show room. Va detto che noi, per quanto riguarda i materiali da utilizzare per vestire pavimenti e pareti, siamo avvantaggiati. Abbiamo la fortuna di lavorare in un negozio dove da sempre si studiano e si combinano superfici, delle più differenti.
    Oggi, oltre alla tradizionale ceramica, sono entrati in bagno materiali nuovi oppure, grazie a nuovi trattamenti di protezione, vengono proposte superfici che un tempo sarebbero state escluse, come ad esempio le pietre ed il legno. Altre innovazioni permettono l'utilizzo di materiali tradizionali ma in formati giganti.

     

    Parquet e marmo non fanno più paura

    Un esempio di superfici tradizionali che, grazie a moderni trattamenti, possono essere utilizzate in un bagno moderno sono il marmo ed il parquet in legno oppure le pietre e le ardesie. I problemi di umidità, di assorbenza e di pulibilità sono in molti casi superati grazie a moderni trattamenti di protezione, in particolare grazie all'utilizzo di resine trasparenti che li rendono impermeabili. Anche la "vecchia carta da parati" è oggi applicabile, sotto forma di tessuto tecnico su cui vengono realizzate stampe digitali, anche in bagno. Questo grazie alla combinazione tra la resistenza del tessuto e la protezione superficiale ottenuta tramite stesura di una resina trasparente. Insomma innnovazioni tecnologiche che permettono l'utilizzo di prodotti un tempo esclusi dall'ambiente bagno.

     

    Nuovi formati

    Marmo e legno si sommano alle tradizionali superfici in ceramica per le quali esiste oggi la possibilità di realizzare superfici di enormi dimensioni, grazie ai formati delle grandi lastre in grès. Queste lastre, inoltre, possono imitare moltissimi materiali diversi, ampliando la gamma delle possibilità di scelta e degli stili applicabili. 
    Anche il mosaico di vetro è un materiale tradizionale che ha visto un processo di ammodernamento e viene oggi utilizzato, in nuovi formati e colori, magari per rivestire l'interno di una nicchia o come fascia decorativa.

     

    Nuove superfici

    Infine si aggiungono, ai materiali tradizionali, alcune nuove superfici come le resine che vengono applicate a pareti e a pavimento, regalando una continuità di superficie e l'assenza di fughe. Ma anche il corian ed altre solid surfaces possono essere utilizzate per rivestire porzioni di bagni.

     

    Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei vari prodotti? Di seguito li affronteremo singolarmente.

    Bagni moderni, i rivestimenti

    Piastrelle per il bagno moderno

     
    Piastrelle si, ma enormi!

    La prima tra le tipologie di superfici che esaminiamo sono quelle che un tempo chiamavamo "piastrelle" e che continuiamo ad utilizzare, seppure in formati, colori e decorazioni molto diverse, anche nei bagni moderni. Spesso si tratta di lastre in ceramica di grandi dimensioni che è sbagliato continuare a chiamare piastrelle dal momento che sono prodotti straordinariamente differenti dal passato. Infatti sono state ridenominate grandi lastre in grès porcellanato. Utilizzare le lastre per rivestire le pareti del bagno consente di ottenere risultati meravigliosi, a patto di utilizzare alcune accortezze, soprattutto nella progettazione e nella posa in opera. 

     

    Progettare per le grandi lastre

    Abbiamo raccolto, nell'articolo linkato, una serie di progetti di rivestimenti bagno con le grandi lastre. Già esaminando questi progetti ti puoi rendere conto di come occorra ragionare in modo differente rispetto al rivestire con piastrelle di piccolo formato.
    Le misure più utilizzate nei nostri negozi sono il 120x280 che consentono di rivestire le pareti da pavimento a soffitto, senza interruzioni. In qualche caso vengono utilizzate le dimensioni 120x240, più basse, quando il bagno è troppo piccolo per movimentare dimensioni superiori. In altri casi si arriva fino allo straordinario formato 160x320, ma si tratta di casi rari perchè trasportare all'interno di un bagno lastre di queste dimensioni è spesso impossibile. 
    Anche lo spessore delle grandi lastre è differente dalle normali piastrelle. Se, normalmente, un grès ha uno spessore di 10 millimetri, le lastre vengono prodotte in spessori sottili che partono dai 3 millimetri di Slimtec (LEA ceramiche) e arrivano fino ai 7 millimetri delle bellissime lastre di Florim.

     

    Posare le grandi lastre

    Non solo la progettazione delle grandi lastre richiede una specifica competenza, ma anche la posa. La posa delle grandi lastre è, infatti, complessa e rischiosa. Vanno utilizzate obbligatoriamente attrezzature specifiche per la movimentazione e la posa e occorre prevedere, sempre, la doppia spalmatura. Esistono dei corsi specifici organizzati dai produttori che insegnano a tagliare, forare e incollare le lastre a parete. Danneggiare o rompere una lastra in fase di posa è, purtroppo, piuttosto facile e rappresenta un costo elevato. Per questo noi consigliamo di rivolgersi ai migliori posatori di piastrelle di Vicenza oppure ai piastrellisti migliori nella zona di Verona per evitare rischi.

     

    Minimal e funzionali

    Queste grandi lastre sono perfette per dei bagni minimal, con poche fughe, grazie a dei bellissimi effetti cemento o effetti resina, ma sono adatte anche a bagni eleganti o glamour se scegliamo, per esempio, ceramiche che imitano il marmo. 
    Per i bagni moderni suggeriamo senza dubbio di utilizzare queste lastre di grandi dimensioni e ti suggeriamo di sfogliare la gallery delle grandi lastre effetto cemento ed anche delle lastre effetto resina.  Bellissimi bagni li abbiamo realizzati con le grandi lastre in grès effetto metallo ed anche con le nuovissime lastre in grès effetto veneziana.



    Come vengono prodotte

    Se ti incuriosisce il processo produttivo con cui vengono realizzate queste moderne lastre di ceramica cliccando qui di seguito ti spieghiamo la tecnologia che sta dietro al grès porcellanato:

     grès porcellanato

    Progettare un bagno con legno e gres

    Moderne carte da parati per il bagno

     

    Nuove tecnologie e decorazioni

    La carta da parati è uno dei prodotti che oggi utilizziamo nei progetti di bagni moderni. Tornata di moda in maniera inaspettata, la carta da parati moderna può diventare un bellissimo elemento d'arredo e, grazie all'avanzamento tecnologico, è possibile applicarla anche in bagno essendo resistente all'umidità!
    Questo grazie al tessuto tecnologico con cui è prodotta (generalmente fibra di vetro) ed alla protezione in resina trasparente che viene sovrapposta, dopo la posa, sul materiale. Questo tessuto permette non solo di regalare bellezza al tuo bagno ma anche di essere facilmente pulibile ed igienizzabile.

     

    Foreste, città, emozioni

    La carta da parati ti permette di portare all'interno del bagno un paesaggio, magari una foresta o un lago, oppure una città che ti piace. Potresti voler riprodurre una scena famosa di un film oppure un fondale marino ricco di coralli, pesci e meduse. Potresti voler riprodurre, su carta, immagini o fotografie di opere d'arte.

     

    Progettare la carta da parati

    La progettazione del bagno dovrà tenere conto degli elementi presenti nel bagno che non dovranno interrompere o disturbare il disegno riportato nella carta da parati. Se, per esempio, vogliamo una carta da parati che raffiguri un immagine nello spazio doccia occorre fare attenzione alle posizioni di asta doccia, soffione e miscelatore, che potrebbero essere posizionate in modo non opportuno rispetto all'immagine stessa.

     

    Come si posa la carta da parati in bagno?

    La posa della carta da parati in bagno è più complessa rispetto alla posa della carta da parati tradizionale. Innanzitutto occorre essere certi che non vi sia umidità di risalita che provocherebbe danni al tessuto. Prima di iniziare, è importante preparare la superficie della parete. La superficie deve essere pulita, asciutta e liscia. Se la superficie è irregolare o non planare, è necessario applicare una rasatura per livellarla. Una volta preparata la superficie, si procede alla posa della carta da parati. La carta da parati deve essere applicata in modo uniforme, evitando bolle d'aria o pieghe. Dopo aver applicato la carta da parati, è necessario premere bene con un panno pulito per garantire la corretta adesione.

     

    Quanto costa la carta da parati in bagno?

    Il costo della carta da parati in bagno varia in base al materiale, alla qualità e al motivo. Il range di prezzo può essere davvero importante: dai 30 euro al metro di una carta acquistata al Brico fino ai 100 euro al metro di un tessuto in fibra di vetro con una immagine personalizzata.

     

    Come ambientare la carta da parati nel bagno
    • Considerate lo stile del vostro bagno. La carta da parati può essere utilizzata per creare un ambiente elegante, moderno o rustico in contrapposizione con altre superfici della stanza da bagno oppure in accostamento armonico.
    • Scegliete un motivo che vi piaccia. La carta da parati può essere a tinta unita, con motivi geometrici, floreali o astratti, può rappresentare tramonti, città, monumenti, antiche mappe... Ma può anche essere personalizzata!
    • Considerate le dimensioni del vostro bagno. Se il vostro bagno è piccolo, è preferibile scegliere una carta da parati con un motivo piccolo o geometrico.
    • Non dimenticate la manutenzione. La carta da parati in bagno deve essere pulita regolarmente e utilizzando detergenti neutri per garantire la sua durata.
       

    Alcune soluzioni le puoi trovare qui: Carta da parati in bagno

    Bagno moderno: sfondo grigio, e poi colori e fiori

    Parquet a pavimento o a rivestimento in bagno

     

    Legno in un bagno moderno?

    I pavimenti in legno sono un'opzione elegante e raffinata per il bagno, ma, esistono anche finiture e colorazioni adatte allo stile moderno. Prima, però, di identificare quale tipologia di parquet è adatta al tuo bagno è bene soffermarsi sulla conoscenza delle caratteristiche positive e dei limiti di questo materiale nell'ambiente bagno.

     
    Vantaggi del legno in bagno
    • Estetica: Il legno è un materiale naturale che regala a chi vi entra una sensazione di calore.
    • Gamma: Come abbiamo già detto è disponibile in una vasta gamma di colori e finiture, ed è in grado di adattarsi a diversi stili di arredamento.
    • Comfort: Il legno è un materiale morbido e sul parquet è piacevole camminare a piedi nudi. Inoltre, è un buon isolante termico, che aiuta a mantenere il bagno caldo in inverno e fresco in estate.

     

    Limiti del parquet in bagno
    • Umidità: Il legno è un materiale poroso che assorbe acqua ed umidità. Se non viene adeguatamente trattato e manutenuto, può gonfiarsi o deformarsi a contatto con l'acqua.
    • Manutenzione: I pavimenti in legno richiedono una manutenzione regolare per mantenere il loro aspetto e la loro durata. È importante pulirli regolarmente con un panno umido e applicare un trattamento protettivo a seconda del tipo di superficie (olio o vernice?) scelta.

     

    Finti parquet in bagno

    Esistono anche "finti parquet", cioè riproduzioni, mediante stampa digitale, del pavimento in legno su ceramica oppure su materiali plastici. La ceramica è durevole e resistente, non teme l'umidità ed è facile da pulire. Rispetto al legno è fredda al tatto e meno comfortevole a piedi scalzi.
    PVC ed SPC possono anche essi imitare il legno in modo abbastanza efficace e ad un costo molto minore. Il problema, in questo caso, sta nel fatto che il pavimento viene appoggiato (non incollato) per cui al di sotto del pavimento si possono formare batteri e muffe.
    Accortezze per il parquet

    Il parquet in bagno è una scelta che va in direzione dell'estetica e della continuità dei materiali ma che richiede alcune accortezze, sia in fase di posa (quindi nella fase di cantiere) sia nell'utilizzo di ogni giorno.

    Ne abbiamo parlato qui: Il parquet in bagno

     

    Legno a rivestimento

    Il legno può essere utilizzato anche in parete (non nella zona doccia, ovviamente) per esempio per realizzare delle boiserie o semplicemente facendo salire in verticale lo schema di posa del pavimento.
    Se l'idea di avere il legno in bagno ti piace, ecco come si può posare la nuova pavimentazione su piastrelle esistenti evitando la demolizione: Come posare il parquet di legno su piastrelle esistenti?

    Bagno moderno con vasca

    Il mosaico nei bagni moderni

     
    Il mosaico è moderno?

    Quando pensiamo ad un bagno moderno difficilmente ci viene in mente il mosaico, che sembra più adatto ad uno stile classico, elegante per il suo essere lussuoso. In realtà esistono mosaici estremamente moderni, in grado di abbinarsi con l'acciaio, il vetro ed anche con le grandi lastre in ceramica effetto resina. Se stai cercando di trasformare il tuo bagno in uno spazio moderno, affascinante e unico, il mosaico potrebbe essere la risposta giusta. Scopriamo allora come questa forma d'arte che ha una storia antica può diventare l'elemento chiave per un bagno contemporaneo

     

    Un pezzo di storia nel tuo bagno

    Il mosaico affonda le sue radici nell'antichità, con continui ritrovamenti che risalgono all'Impero Romano e alla Grecia classica. Questa tecnica artistica, che consiste nell'assemblare piccoli pezzi di marmo ma anche vetro o ceramica, per creare un disegno più grande, è stata tramandata attraverso i secoli. Oggi, nel contesto dei bagni moderni, il mosaico continua a incarnare la bellezza intramontabile e la maestria artigianale dei posatori che lo applicano. Il mosaico più utilizzato è quello in vetro, ed in particolare quello prodotto da Bisazza, l'azienda più conosciuta in questo settore.

     

    Possibilità di personalizzare all'infinito

    Una delle ragioni principali per scegliere il mosaico nel tuo bagno è la possibilità di personalizzazione. Grazie a una vasta gamma di materiali e colori disponibili, puoi creare un design unico e su misura che rispecchi il tuo stile personale. Dai toni neutri e sofisticati ai colori audaci e vivaci, il mosaico offre un'infinità di opzioni per personalizzare il tuo spazio. Tieni presente che esistono mosaici in grado di sposarsi ai più differenti materiali, esaltando elementi come muretti o nicchie.

     

    Pareti curve? nessun problema

    Il mosaico è estremamente flessibile quando si tratta di adattarsi a forme non convenzionali. Se hai un bagno con curve o angoli insoliti, il mosaico può essere tagliato e disposto in modo da seguire la forma desiderata, creando un effetto visivo fluido e dinamico. Un esempio è questo bagno in cui abbiamo posato un decoro in mosaico su una parete curva.

     

    Decorare il tuo bagno

    Un bagno moderno è l'opportunità perfetta per esprimere la tua creatività attraverso il mosaico. Puoi creare decorazioni personalizzate, incorporando motivi geometrici, forme astratte o persino ritratti stilizzati. Il mosaico ti consente di trasformare il tuo bagno in una vera opera d'arte in grado di resistere anche a detergenti aggressivi. Questo ci permette di usare il mosaico come se fosse una carta da parati.

     

    Quale colore?

    Se pensi al mosaico come a una scelta tradizionale e monotona, sei fuori strada. Le opzioni di colori disponibili oggi vanno oltre le tradizionali palette, offrendo tonalità moderne e audaci. Potremo costruire moodboard spettacolari, che passano dai toni metropolitani dell'acciaio inossidabile ai vivaci colori tropicali. Possiamo anche costruire una miscela personalizzata in grado di abbinarsi perfettamente allo stile e alla tonalità del bagno moderno che hai in mente.

     

    Bellezza e praticità

    In bagno conta non solo l'estetica ma anche l'aspetto pratico. Il mosaico in vetro è facile da pulire e resistente all'usura, è la scelta ideale per un ambiente come il bagno, soggetto a umidità e a frequente pulizia. Basterà non esagerare e dosare la quantità di mosaico utilizzata, abbinandolo ad altri materiali, per godere della bellezza di questa materia e mantenere lo stile moderno del bagno.

     

    Il più famoso produttore di mosaico italiano (uno dei più famosi anche nel mondo) ha sede a Vicenza ed è sicuramente BISAZZA

     

     

     

    Bagno moderno in gres effetto pietra

    Rivestire i bagni in resina

     

    Superfici continue innovative

    Questa è una delle soluzioni che più ci chiedono per i bagni moderni: una resina che avvolga l'intero ambiente. Il fatto di poter avere delle superfici continue, senza interruzioni o fughe, è il principale vantaggio del rivestimento in resina. Abbiamo diverse referenze a riguardo (ad esempio è bellissimo questo bagno in resina) ma è importante precisare che questo materiale ha dei pro e dei contro e bisogna conoscerli bene. In questo articolo accenniamo solamente alle caratteristiche di questo materiale. Se vuoi approfondire meglio l'argomento abbiamo dedicato una pagina specificamente alle resine:

    RESINA: PROBLEMI, VANTAGGI, CARATTERISTICHE

     

    Caratteristiche della resina

    La resina è un materiale polimerico resistente, composto da una miscela di polimeri epossidici o poliuretanici. Questo materiale offre una serie di caratteristiche uniche che lo rendono adatto ad essere utilizzato per rivestire pareti e pavimenti in un bagno:

    • Impermeabilità: La resina è impermeabile, il che la rende una scelta eccellente per ambienti ad alto livello di umidità come il bagno. La sua capacità di respingere l'acqua rende la superficie facile da pulire e consente di prevenire la formazione di muffa. (La resina teme, invece, sia l'eventuale umidità presente nel fondo al momento della posa ed in genere l'umidità presente o che si forma "dietro" allo strato applicato)
    • Versatilità: La resina può essere utilizzata sia per pavimenti che per rivestimenti, offrendo un aspetto uniforme e senza giunti o fughe. Questo è coerente con uno stile minimale e consente di bagni personalizzati e moderni.
    • Facilità di Manutenzione: I pavimenti e i rivestimenti in resina sono noti per la loro facilità di pulizia. Una pulizia regolare con detergenti delicati è sufficiente per mantenere la resina in condizioni ottimali.
    • Ampia Gamma di Colori e Finiture: La resina è disponibile in una vasta gamma di colori e finiture di superficie, consentendo agli utenti di personalizzare il bagno secondo il proprio stile e le proprie preferenze estetiche.

     

    Tipologie di Resina

    Esistono due tipi principali di resina utilizzati per pavimenti e rivestimenti nel bagno:

    • Resina Epossidica: Conosciuta per la sua durezza e resistenza chimica, la resina epossidica è ideale per ambienti soggetti a un uso intenso.

    • Resina Poliuretanica: Questa variante di resina è flessibile e resistente agli urti, rendendola adatta per superfici soggette a sollecitazioni meccaniche.

     

    Svantaggi della Resina per il Bagno:
    • Durabilità: La resina ha una durabilità inferiore rispetto alle piastrelle in ceramica o al marmo che sono più resistenti al graffio e all'usura superficiale.
    • Tempi di lavorazione: Una resina di buona qualità richiede diversi interventi successivi, con tempi tecnici dilatati rispetto a materiali che dopo un paio di giorni sono calpestabili ed utilizzabili.
    • Gamma: Pur essendo vasta la gamma di colori e finiture la resina è limitata nel riprodurre, ad esempio, un effetto onice lucido
    • Umidità: Come detto la resina teme la presenza di umidità al di sotto dello strato di applicazione. In caso di presenza di umidità la resina "sbolla".
    • Costo: Una resina di buona qualità costa molto più che un rivestimento in piastrelle e si avvicina ad un rivestimento in marmo
    • Difficoltà di applicazione: Per installare la resina occorre un applicatore professionista in grado di rispettare i cicli di processo previsti
    • Preparazione della Superficie: La superficie su cui viene applicata la resina deve essere perfetta: pulita, liscia, planare e priva di umidità
    • Ventilazione Adeguata: Durante l'installazione, è importante garantire una buona ventilazione per evitare l'inalazione di vapori nocivi.

     

    Casi in cui è meglio NON utilizzare la Resina:

    I casi in cui non utilizzare la resina sono soprattutto quelli in cui ci sono dei dubbi sulla presenza attuale o futura di umidità. Ad esempio se sei al piano terra e ci sono rischio di fenomeni di umidità di risalita oppure se si deve posare su un massetto di cui non si hanno informazioni sui tempi di asciugatura. Inoltre noi sconsigliamo la resina per rivestire pavimenti di bagni di locali pubblici dove c'è un traffico importante che, nel tempo, potrebbe dar luogo al consumo dello strato

     

     

    Nel caso le sue problematiche ti spaventino o tu non sia completamente convinto di voler impiegare questo materiale "morbido" e che teme l'umidità di risalita, potresti pensare di optare per un grès effetto resina: godrai della bellezza della resina, ma con tutti i vantaggi di una piastrella in grès in termini di resistenza meccanica, igiene e pulizia.

     

    Bagno moderno e rock!

    Come accostare diversi rivestimenti in un bagno moderno? 

     
    Un solo rivestimento?

    Carta da parati, grandi lastre in grès, mosaici, resinerivestimenti a boiserie in parete... i bagni moderni possono essere costruiti utilizzando una gamma di materiali da rivestimento impensabile fino a qualche anno fa.
    Una delle cose che vedrai ricorrere nei progetti di bagni moderni di questo articolo è l'accostamento di materiali differenti in parete. Progettiamo bagni in cui lastre in grès vengono affiancate a carte da parati floreali. Oppure bagni dove il pavimento in parquet sale in una delle pareti per diventare una boiserie lignea, affiancato, magari, ad un rivestimento in mosaico.

     

    Sposare diverse superfici

    Abbinare materiali differenti a rivestimento è una delle cose che ci piace di più fare, ma non solo a noi. Il mondo dell'interior design vede una decisa tendenza in questa direzione: l'abbinamento di materiali diversi nei rivestimenti del bagno sta guadagnando sempre più popolarità. Mescolare resina con grès oppure abbinare lastre in ceramica con mosaico vetroso apre la porta a possibilità creative infinite, consentendo di realizzare design innovativi ed unici. Possiamo rivestire con materiali diversi i differenti elementi architettonici in modo da evidenziare geometrie, profondità o nicchie e poi evidenziare con la luce questi diversi elementi.

     

    Come usare diversi materiali
    • Con creatività: L'abbinamento di materiali diversi è una strategia vincente per creare un ambiente uguale a nessun altro. Per esempio, la combinazione di pavimenti e rivestimenti in lastre di grès con alcune pareti del bagno rivestite in resina regala al bagno una sensazione di modernità e raffinatezza. L'utilizzo di lastre in ceramica accanto a dettagli di mosaico può aggiungere un tocco artistico e personalizzato.
    • Sappiamo che la creazione di un moodboard per il bagno è il punto di partenza ideale per chiunque desideri sposare materiali e colori differenti. Un moodboard funge da guida visiva, aiutando a pianificare e realizzare un design armonioso. Come si procede? Si dispongono vicini i campioni di resina, marmo, grès, lastre in ceramica e mosaici o altre superfici che si intendono realizzare. Si accostano anche i campioni degli elementi di arredo che si inseriranno in bagno (sanitari colorati? colore dell'antina del mobile bagno?) consente di visualizzare come i materiali si integrano tra loro. Si dovranno provare differenti moodboard fino a trovare quello che ci soddisfa.
    • Giocare con i Colori: L'abbinamento di colori è altrettanto importante quanto la scelta dei materiali. Sperimentare con palette di colori complementari o contrastanti può trasformare radicalmente l'aspetto del bagno. Ad esempio, l'uso di tonalità neutre per le lastre in ceramica accanto a dettagli vibranti di mosaico può creare un effetto cromatico accattivante.
     
    Dove usare i differenti materiali

    La combinazione delle differenti superfici può aiutarci a giocare con la tridimensionalità del bagno e con le geometrie che si vengono a creare. Per esempio si utilizzano materiali differenti nel fondo di una nicchia oppure nel muretto di sostegno per i sanitari. Un altro approccio efficace è considerare l'uso di materiali diversi in base alle destinazioni: ad esempio, si potrebbe optare per una parete di resina nella parete in cui andiamo ad appoggiare il mobile bagno ed utilizzare lastre in grès nella zona sanitari e doccia. Oppure differenziare l'interno della doccia rispetto al resto del bagno.

    Insomma non devi pensare al bagno moderno come ad un ambiente uniforme, monocolore... la tendenza non è questa, anzi! Il nostro lavoro sarà quello di lavorare, assieme, sugli abbinamenti, suggerendoti quali sono i materiali che si sposano e quali è meglio non accostare, in un continuo gioco di colori, superfici, effetti, riflessi...

    Bagno moderno "shade"

    Il mood nei bagni moderni

     

    Il moodboard per un bagno perfetto

    Il design di interni di un bagno è un viaggio emozionale, e nulla cattura l'essenza di un progetto come un moodboard ben curato. Nel mondo dell'arredo, il moodboard è diventato uno strumento indispensabile per trasmettere idee, ispirazioni e stili desiderati. Ma che cos'è un moodboard?
    Un moodboard è un collage visivo che cattura l'estetica e lo spirito di un progetto. Per la stanza da bagno, questo significa selezionare immagini, campioni di materiali e elementi decorativi ed accostarli tra loro, in modo da comprendere se la composizione riesca a trasmettere l'atmosfera desiderata. È uno strumento creativo che aiuta noi ed i clienti a visualizzare e comunicare in modo immediato ed evocativo il risultato finale.

     

    Composizione di un moodboard per un bagno moderno

    Che cosa fa parte di un moodboard? Una serie di elementi:

    • Immagini ispiratrici: Includere foto di bagni che catturano l'immaginazione. Queste possono variare da spazi minimalisti e moderni a design più classici o orientati al benessere.
    • Materiali e texture: Aggiungere campioni di materiali come piastrelle, marmi o legni che saranno utilizzati nel progetto. Questo aiuta a visualizzare le combinazioni e a garantire la coerenza nei materiali.
    • Colori chiave: Selezionare una palette di colori che riesca a trasmettere modernità. Tonalità neutre sono le più popolari al momento, ma colori audaci e contrastanti stanno guadagnando terreno nei design dei bagni moderni.
    • Accessori e dettagli decorativi: Includere immagini di accessori, specchi, illuminazione e altri dettagli decorativi che aggiungeranno modernità alla stanza da bagno.
    • Stili e temi: Dal momento che qui si parla di bagni in stile moderno inseriremo anche immagini che riflettano questa idea di bagno.

     

     
    In conclusione

    Insomma già a partire dal primo appuntamento, quando ci si trova con il cliente a parlare del futuro bagno, si cerca di identificare il giusto mood. Lo si fa procedendo per passi, combinando  campioni e tozzetti dei vari materiali fino a trovare la combinazione di materiali e superfici che più ci piace. Si andranno a considerare le superfici rivestite, gli elementi di arredobagno, i tessuti, i mobili e le pitture murali.
    Un bravo arredatore di interni, come quelli che troverai qui nei nostri negozi Pellizzari, sarà in grado di progettare l'intera scenografia disponendo gli oggetti in opportune posizioni, sullo sfondo più adatto, facendo interagire elementi lucidi ed opachi, metallici e naturali. Occorre, insomma, creare una visione complessiva per progettare, opportunamente, un bagno moderno. Ed in questo ci aiuta la tecnologia...

     

    Se ancora sei indeciso sul rifacimento del bagno ecco 10 validi motivi per rifare il tuo bagno

     

    Progetto di un bagno moderno dai colori caldi

    Render di bagni moderni

     

    Qualità fotografica per il tuo futuro bagno

    Il mondo del design degli interni ha subito una trasformazione rivoluzionaria grazie alla progettazione 3D e ai render fotorealistici. Questi strumenti avanzati permettono ai progettisti di visualizzare e perfezionare ogni dettaglio, portando il processo creativo a nuovi livelli di precisione ed espressione. Possono creare una rappresentazione tridimensionale completa del bagno, permettendo una visione chiara della disposizione degli elementi, dell'illuminazione e della distribuzione degli spazi. E permettono a te di vedere il tuo bagno in anticipo, con una qualità fotorealistica.

     

    Facile e veloce oppure complesso e realistico?

    Attenzione, però, non tutti i render sono uguali, anzi alcuni sono proprio brutti!.
    La differenza sta nel fatto che esistono dei software "facilitati", specifici per il bagno, con i quali produrre in meno di mezz'ora un progettino in 3d del bagno. Ma questi programmini non riescono a riprodurre fedelmente le superfici, i riflessi delle piastrelle o dei sanitari, insomma finiscono per dare una immagine "falsa" del tuo futuro bagno. 
    Per ottenere, invece, un risultato realistico occorre lavorare con un software di progettazione professionale (come Cinema4d, Maya o similari) abbinato, poi, ad un motore di renderizzazione (come VRay, Corona o similari). In questo caso i tempi di realizzazione salgono a diverse ore, ma il risultato è fantastico.

     

    Se qualcosa non va te ne accorgi dal 3d

    La progettazione 3D consente di sperimentare con una vasta gamma di materiali e finiture e di vedere gli effetti finali, percependo il risultato, prima di installarli fisicamente. Piastrelle, marmi, legni pregiati: tutto può essere trasformato in oggetti virtuali e combinati fino a trovare la perfezione nel tuo futuro bagno moderno. Questo ci consente di anticiparti il risultato finale e verfiicare che ogni elemento si integri senza soluzione di continuità con il design complessivo. Se qualcosa non funziona o non ti piace, sarà più facile (ed economico) accorgersene in questa fase.

     

    Disposizione, spazi, illuminazione...

    L'aspetto rivoluzionario della progettazione 3D è la credibilità dei nuovi render fotorealistici, che portano il concetto di "vedere in anticipo il risultato finale" a un nuovo livello. Grazie a algoritmi avanzati, la luce, l'ombra e i riflessi dei diversi materiali che abbiamo deciso nel moodboard sono riprodotti con un livello di dettaglio tale che il risultato finale sembra una fotografia del bagno reale. Questi render permettono di valutare l'aspetto e la sensazione degli spazi prima che siano stati costruiti, garantendo che tu possa avere già in questa fase una comprensione completa e accurata del progetto.

     

    Visualizza le diverse possibilità alternative

    Sono molte le possibilità offerte dal mercato per vestire le pareti ed arredare un bagno moderno, al punto che la scelta può essere davvero difficile. Per fortuna grazie a queste tecnologie di progettazione tridimensionale possiamo valutare le diverse alternative producendo delle immagini assolutamente fotorealistiche di come sarà il tuo bagno. In questo articolo trovi alcuni esempi di questi render che noi facciamo per aiutare a scegliere il cliente quando si trova in difficoltà nella scelta.

    E ti lascio altre idee e progetti su come arredare un bagno ospiti (moderno e non) in questo articolo: Il bagno ospiti: idee, progetti, arredo

    Progettazione di un bagno moderno con vasca e doccia

    Quali arredi nei bagni moderni?

     

    Abbinare la scenografia ed i protagonisti

    Se le superfici e la progettazione sono i due principali ingredienti per creare la scenografia di un bagno moderno, i protagonisti, quelli che in questa scenografia occuperanno il posto d'onore, sono gli elementi di arredo del bagno.  In un bagno contemporaneo gli elementi di arredamento - sanitari, mobili, doccia - vengono racchiusi nel termine "arredobagno". Sono questi elementi i protagonisti e vanno scelti in contemporanea alle superfici che li dovranno esaltare.

     

    Posizioni e dimensioni dell'arredobagno

    Una volta definiti i colori, le forme, gli stili dell'arredobagno occorrerà valutare attentamente la posizione e le dimensioni in base agli spazi e alla funzionalità di utilizzo. Tra gli elementi di arredo certamente il ruolo di protagonista assoluto spetta al mobile da bagno. Dovrai, qui, approfittare delle possibilità di personalizzazione offerte, oggigiorno, sia in termini di materiali, che di colori, forme e composizioni. 

     

    Mobile, specchio e luci

    Assieme al mobile da bagno un altro protagonista importante è lo specchio: rappresenta un invito a riflettere e meditare ma anche che un accessorio fondamentale per dare profondità, brillantezza, modernità al bagno. Va, per prima cosa, posizionato strategicamente: lo specchio, infatti, può amplificare la luce naturale, rendendo lo spazio più luminoso e accogliente. L'uso di specchi retroilluminati o di specchi con lampade integrate può migliorarne la funzionalità e aggiungere un tocco moderno ed elegante all'arredamento del bagno.

    Bagno moderno, il progetto

    Progettare l'illuminazione nei bagni moderni

     

    L'illuminazione: prima ed oggi

    Fino a non tantissimi anni fa della luce in bagno si occupava l'elettricista: una lampada al centro della stanza (la classica plafoniera a soffitto) ed una luce sopra allo specchio. Oggi, per fortuna, le cose sono cambiate e per il tuo nuovo bagno ci sono molteplici possibilità. Una giusta illuminazione nella stanza da bagno dovrà prevedere una maggiore illuminazione nella zona del lavabo e dovrà permettere di guardarsi e truccarsi senza spiacevoli zone d'ombra nel viso.
    Nel link che segue ti diamo alcuni consigli su come passare dalla vecchia plafoniera ad una moderna illuminazione del bagno.

     Bagno e illuminazione: addio alla plafoniera!

     

    Armonia tra luce e arredamento

    La luce, anche in bagno, viene studiata e progettata armonizzandola con gli altri elementi progettuali, tenendo conto del progetto, dei colori delle superfici, delle diverse zone del bagno e, ovviamente, delle eventuali sorgenti di luce naturale. Ne parliamo diffusamente in questo articolo:

     Illuminazione nel bagno

     

    L'illuminazione a Led

    Grazie soprattutto ai Led, possiamo integrare la luce negli elementi di architettura del bagno: nei controsoffitti, nei travi del tetto in legno, all'interno dei rivestimenti, o alloggiati nelle contropareti in cartongesso... il vantaggio è quello di realizzare degli ambienti molto più belli, più emozionanti e (!) spendendo meno. A patto, però, di pensare a questi elementi nel momento in cui si progetta il bagno e non ad impianti già realizzati.

     

    Progettazione dell'illuminazione in bagno

    Si parte pensando ad una luce diffusa e poi ad un'illuminazine funzionale per la zona lavabo, doccia, trucco... infine ad una illuminazione d'accento (emozionale) per marcare o enfatizzare elementi decorativi o architettonici.

     

    L'illuminazione e lo specchio

    Lo specchio è molto importante per l'illuminazione:

    • contribuisce sia ad aumentare la luce naturale, riflettendola,
    • necessita di una luce funzionale per truccarsi o radersi
    • se retroilluminato fornisce una luce emozionale che esalta le superfici

    Insomma se vuoi pensare al tuo bagno in chiave moderna il vecchio punto luce in centro alla stanza non va più bene, ci sono soluzioni straordinarie, funzionali (ed anche più economiche) che renderanno emozionante e moderno il tuo bagno. 

    Bagno moderno: urban jungle

    Quali sanitari in un bagno moderno? 

     

    Si scelgono per primi

    Di solito è il primo elemento che i clienti scelgono quando arrivano in negozio, ma non pensare che sia una scelta banale! Anche il mondo dei sanitari da bagno ha avuto una evoluzione e ti troverai a dover scegliere tra parecchie opzioni. La cosa a cui dovresti dare priorità è la forma ergonomica in modo da riuscire ad ottenere il massimo comfort e la massima funzionalità. La comodità d'uso, specie con l'avanzare dell'età, è la priorità. Oggi, fortunatamente, esistono forme di sanitari che conciliano la modernità con la comodità.

     

    Lo stile

    Un secondo criterio di scelta riguarda la coerenza tra lo stile scelto per il tuo bagno ed i sanitari che inseriremo. La vasta gamma di design disponibili offre la possibilità di adattare anche i sanitari alle preferenze estetiche e stilistiche. Dal classico al moderno, fino al contemporaneo o allo stravagante, la scelta del design dei sanitari può adattarsi allo stile dell'intero ambiente. Sanitari dalle linee pulite e lineari sono perfetti per un bagno minimalista mentre forme più elaborate possono aggiungere un tocco di eleganza in stile tradizionale.

     

    La posizione

    La posizione dei sanitari è fondamentale per ottimizzare lo spazio e garantire una distribuzione armoniosa degli elementi. La disposizione di toilette, lavandino e vasca da bagno deve rispondere alle esigenze pratiche dell'utente e creare un flusso naturale all'interno del bagno. L'uso di soluzioni salvaspazio può essere particolarmente vantaggioso in bagni più piccoli. In molti bagni che progettiamo cerchiamo, se lo spazio lo consente, di separare lo spazio dedicato ai sanitari rendendolo meno visibile, solitamente con un muretto all'interno del bagno.

     
    Bidet o washlet?

    La prima decisione (specie se non sei italiano) è quella se mettere o meno il bidet nel bagno. Ma anche se sei italiano e sei abituato al bidet dovresti tenere conto che ci sono dei nuovi wc, denominati washlet, che integrano le funzioni del bidet nel wc consentendoti di risparmiare spazio e di avere la stessa igiene. 

     

    Wc con o senza brida?

    Una seconda cosa che imparerai, rimodernando il tuo bagno, è che esistono, oggi, i wc senza brida, cioè senza il canale attraverso il quale scorre l'acqua per pulire le pareti del wc. Per arrivare a queste soluzioni sono stati necessari anni di studi ma finalmente oggi possiamo avere dei wc più facili da igienizzare e da pulire. 

    Water senza brida: opinioni e consigli

     

    Sanitari lucidi o opachi?

    Sempre per quanto concerne i sanitari, oggi esistono, quasi di tutti, sia le versioni a pavimento che quelle sospese. Esistono gli smalti lucidi (i soliti) ma anche gli smalti opachi! Esistono i sanitari bianchi (i soliti) ma anche quelli colorati!
    Se utilizzare il classico colore bianco lucido significa fare una scelta "classica" , la scelta di sanitari di colori audaci (come il nero) o particolari (come il rosa o il grigio)  aggiunge personalità e carattere al bagno. Consente, inoltre di coordinare i colori tra sanitari, piastrelle e arredi per una migliore resa estetica.

    Sanitari colorati

     

    Sanitari a pavimento o sospesi?

    Questa forse è la scelta più semplice per un cliente che deve realizzare un bagno oggi. Fattori igienici ma anche estetici favoriscono la scelta del sospeso che non ingombra il pavimento e rende più facile la pulizia. Inoltre i sanitari sospesi contribuiscono a far sembrare più moderno un bagno. 

    Sanitari da bagno

     

    Di qualità o economici?

    I sanitari non hanno un costo elevato e dovranno durare decenni. Per cui nonostante il budget abbia sicuramente una sua importanza, scegliere dei sanitari economici significa sapere che la vita del sanitario sarà più corta e che dovrai poi spendere di nuovo per riacquistarli, per installarli e per smaltire quelli vecchi. 
    Come sempre la qualità dei materiali influisce anche sulla longevità degli elementi del bagno, quindi è importante investire in prodotti di alta qualità. Anche qui noi abbiamo selezionato i migliori marchi di sanitari per il bagno:

    i migliori sanitari per il bagno

     

    In sintesi

    Molti altri sono i fattori da considerare ma se l'idea di bagno che hai in mente è quello di un bagno contemporaneo (o meglio ancora proiettato nel futuro) dovresti preferire dei sanitari sospesi di design lineare, aderenti al muro, senza tasche laterali, con smalto opaco piuttosto che lucido ed eventualmente colorati. 

    Bagno Moderno - "Vintage wood"

    Quale rubinetteria doccia in un bagno moderno?

     

    Quale rubinetteria doccia si sposa meglio in un bagno moderno? Come organizzare i miscelatori doccia in un bagno che sia all'avanguardia? Sono moltissime le opzioni, ma alcune caratteristiche sono particolarmente importanti: ecco alcune idee per rubinetti nei bagni moderni.

     

    Un soffione generoso e colorato

    Ad esempio il soffione dovrà essere generoso, preferibilmente quadrato e a soffitto, per consentirti una doccia soddisfacente. A questo fine è importante che venga dimensionato opportunamente anche il volume d'acqua che verrà erogato. Se vuoi coccolarti potresti scegliere un soffione che includa la cromoterapia, per rendere più emozionale e suggestiva la tua doccia e rendere il tuo bagno uno tra i bagni colorati e moderni.
    Alcuni soffioni sono dotati di effetto "doccia a pioggia", per dare l'esperienza di una pioggia leggera e rinfrescante. Se di grandi dimensioni e posti a soffitto ricreano la sensazione di una pioggerellina estiva. Questo stile di doccia offre non solo una piacevole esperienza sensoriale ma anche un tocco di lusso e natura all'interno del bagno.

     
    Cromo o acciaio?

    Il tipo di rubinetteria più venduto è ancora quello in ottone cromato, ed esistono modelli attuali adatti ad un bagno moderno, ma a noi piacciono molto di più i miscelatori e gli erogatori doccia in acciaio sia per un aspetto ecologico che per la durata nel tempo, l'igiene, la facilità di pulizia... e poi l'acciaio è un materiale che esprime "modernità", per cui se hai intenzione di realizzare un bagno in stile moderno è il materiale perfetto!

    Altro comune dubbio: Rubinetti: ottone o acciaio?

     
    Gestione della temperatura

    Un'altra cosa che non può mancare nella doccia di un bagno moderno è un miscelatore termostatico, che ci consente di regolare la temperatura di uscita dell'acqua e mantenerla costante. Questo ti farà anche risparmiare acqua, con due benefici: la tua bolletta e l'ambiente.
    Questa tecnologia impedisce variazioni improvvise di temperatura, garantendo una doccia confortevole e sicura. I miscelatori termostatici, in particolare, consentono di impostare la temperatura desiderata e mantenerla costante durante tutta la doccia.

     
    Altre sorgenti d'acqua in doccia

    Gli spazi doccia wellness moderni possono essere progettati con alcune funzionalità aggiuntive per offrire un'esperienza ancora più piacevole. Massaggi per i piedi, getti laterali, cascate cervicali...questi elementi, un tempo sconosciuti, oggi vengono scelti da molti clienti per una vera e propria doccia emozionale. 
    L'integrazione di queste funzionalità crea un'esperienza di spa personalizzata direttamente a casa tua.
    Ma questi accessori possono svolgere funzioni importanti: alcuni piccoli fastidi possono essere curati dall'acqua, ad esempio il gonfiore dei piedi trae giovamento da un pediluvio freddo, i cervicali possono essere alleviati da una cascata. Se la cosa ti fa piacere possiamo progettare una sorgente d'acqua per il benessere dei piedi, oppure inserire un tubo kneip per migliorare la circolazione delle gambe o, infine, degli ugelli per nebulizzare vapore utili se devi fare lo scrub.

     

    In conclusione

    Per progettare opportunamente la rubinetteria in doccia considera, sintesi, questi ragionamenti:

    • Scegli un layout Funzionale: Pianifica uno spazio doccia che offra un facile accesso al miscelatore in modo da poter e chiudere l'acqua senza bagnarti. Considera l'ergonomia e la comodità nell'utilizzo quotidiano.

    • Scegli materiali di Qualità: Investi in materiali di alta qualità che resistano all'umidità e all'usura. Acciaio inossidabile, vetro temperato e finiture di alta gamma contribuiscono a una durata nel tempo e a un'estetica che valorizza il bagno.

    • Pensa ad una Illuminazione Adeguata: Scegli una buona illuminazione per creare un'atmosfera rilassante. La cromoterapia o le luci a LED possono essere integrate per migliorare l'esperienza visiva.

    • Valuta l'Integrazione Tecnologica: Se desideri un controllo avanzato, considera l'installazione di rubinetteria digitale e il collegamento a dispositivi smart per una personalizzazione completa.

    • Aggiungi altri Accessori: Aggiungi accessori come sedute integrate, mensole o nicchie per prodotti da bagno per migliorare la funzionalità e l'estetica dello spazio doccia.

    Bagno moderno "the big patchwork"

    Dimensioni della doccia in un bagno moderno? 

     
    Le dimensioni contano!

    La doccia in un bagno moderno dovrà, innanzitutto, essere grande, molto grande. Anzi enorme! Se un tempo consideravamo "grande" una doccia 80x80, oggi non ci stupiamo di fronte a misure di 80x150 o anche superiori.

     

    I vantaggi

    Avere una doccia di grandi dimensioni:
    • Rende più bello il bagno, aumenta la sensazione di spazio;
    • Ci consente di lavorare con lastre di dimensioni generose a rivestimento, valorizzando la doccia ed il bagno;
    • Permette di assistere bambini o anziani;
    • Permette romantiche docce in due;
    • Consente di usufruire, nello spazio doccia, di funzioni quali pediluvio, massaggio kneipp alle gambe;
    • Permette di inserire una seduta e godersi una cascata cervicale da seduti;
    • Permette di farsi uno scrub immersi nel vapore della doccia, grazie a dei nebulizzatori inseriti a parete.

    Insomma... la doccia grande è un must have in un bagno moderno! 

    Bagno classico ma moderno

    Senza una nicchia illuminata, che bagno moderno è? 

     

    Una nicchia nel muro del bagno

    In molti progetti di nuovi bagni che presentiamo spesso ci capita di prevedere delle nicchie. La nicchia illuminata è un elemento che rende prezioso, intrigante ed anche moderno un bagno. Puoi vedere molti esempi di nicchie in bagno e conoscere meglio l'argomento qui:
    il bagno: più prezioso con una nicchia illuminata

     

    Come si realizza

    Il modo più semplice di realizzarla è utilizzare una contro-parete in cartongesso all'interno della quale si fanno passare i cavi elettrici per poter poi inserire dei tagli di luce a led oppure dei faretti. Oltre a rappresentare un utile spazio dove appoggiare shampoo e bagnoschiuma (in doccia) oppure accessori per la cura del corpo (se in zona lavabo), la nicchia diventa parte della scenografia estetica e luminosa del bagno.

     

    Vantaggi di avere una nicchia in bagno
    • Spazio: una nicchia ben posizionata può fungere da spazio di stoccaggio pratico e accessibile. È ideale per riporre prodotti da bagno come shampoo, balsamo, saponi o altri articoli essenziali, mantenendoli organizzati e a portata di mano. Rappresenta un ottima alternativa alle mensole e ti permette di liberare spazio sui piani di appoggio;
    • Design: Dal punto di vista estetico, una nicchia può essere un interessante elemento di design. Se ben concepita e rivestita con materiali preziosi, e ben illuminata diventa un punto focale visivamente accattivante, che da carattere al bagno.
    • Modernità: L'inserimento di una nicchia nel rivestimento del bagno ti darà un senso di maggiore armonia nel bagno. Anzichè utilizzare pensili o mobili, che sono ulteriori elementi che vanno ad arricchire e appesantire un ambiente già di per se molto "popolato", la nicchia si inserisce semplicemente nelle superfici esistenti.
    • Praticità: Nel caso della doccia, oltre ad essere un elemento prezioso, la nicchia diventa anche molto più funzionale dei tradizionali scaffali o portaoggetti appesi. Può essere incorporata direttamente nella parete della doccia, offrendo uno spazio per riporre sapone, shampoo e altri articoli da doccia.
    • Pulizia: Le nicchie ben integrate nel rivestimento del bagno possono semplificare le operazioni di pulizia. Le mensoline di plastica o le angoliere in doccia diventano brutte in fretta e sono molto più difficili da ripulire dal calcare o dal sapone. La pulizia della nicchia è più agevole e veloce.

     

     

    Bagno "botanika", uno stile moderno e naturale

    Moderni termoarredi per il bagno

    Nel progetto di un bagno moderno non può mancare il termoarredo, meglio se di design. Vediamo allora caratteristiche, vantaggi e prodotti di tendenza.

     

    Che cos'è il termoarredo?

    Il termoarredo da bagno, noto anche come scaldasalviette o radiatore termico, è un dispositivo multifunzionale che combina la funzione di riscaldamento dell'ambiente con quella di porta salviette. Questi elementi si sono evoluti nel tempo, diventando non solo funzionali, ma anche un elemento di design chiave nei bagni moderni.

     

    Riscaldamento

    Generalmente la funzione del termoarredo è quella di apportare qualche grado in più di temperatura in bagno e, solitamente, funziona quindi in affiancamento al riscaldamento a pavimento. Considera che se appoggi al termoarredo un accapatoio bagnato lo ritroverai asciutto e caldo in breve tempo ma, in quella frazione di tempo, il calore non è dedicato a scaldare l'ambiente bensì a riscaldare il telo.
    Il termoarredo da bagno funziona sfruttando il principio della convezione. L'aria fredda passa dalla parte inferiore dell'unità, viene riscaldata dai tubi e quindi fuoriesce calda dalla parte superiore.

     
    Perché installare un termoarredo?

    Specie se hai pensato di scaldare la casa con un impianto radiante a pavimento è fondamentale avere un ulteriore apporto di calore in bagno. Alcune zone del bagno, infatti, non potranno essere percorse dalla serpentina dell'impianto radiante per la presenza di tubazioni o di elementi (piatto doccia e sanitari) che ne impediscono la presenza. 
    Inoltre in bagno ci svestiamo, per cui è necessario avere una temperatura superiore rispetto agli altri spazi della casa. 

     

    Tipi di termoarredi
    • Termoarredi Elettrici: Questi radiatori funzionano indipendentemente dal sistema di riscaldamento principale della casa. Sono alimentati elettricamente e possono essere collegati a una presa. Sono ideali per riscaldare il bagno in modo rapido e possono funzionare indipendentemente dalla stagione di riscaldamento centrale in quanto non sono collegati alla caldaia.

    • Termoarredi Idraulici: Questi sono collegati al sistema di riscaldamento centrale della casa, utilizzando l'acqua calda proveniente dalla caldaia. Offrono una soluzione più sostenibile e sono particolarmente efficaci nella stagione più fredda ma non funzionano nelle "mezze stagioni".

     

    Come scegliere un termoarredo

    Si tratta di decidere se avere un termoarredo riscaldato con l'acqua della caldaia oppure elettrico (esiste anche una versione mista, che utilizza entrambe le possibilità). Abbiamo selezionato per te due bellissime aziende: termoarredi Antrax oppure termoarredi Cordivari... divertiti a trovare il termoarredo che più ti piace, tenendo conto che di un termoarredo vanno valutate:

    • Forme e Dimensioni: I termoarredi da bagno sono disponibili in varie forme e dimensioni. Si possono trovare modelli verticali, orizzontali o addirittura angolari, per adattarsi alle esigenze specifiche dello spazio.

    • Materiali e Finiture: I materiali comuni includono acciaio inossidabile, alluminio e cromo. Le finiture possono variare da opache a lucide, contribuendo al design del bagno.

    • Colore: I termoarredi da bagno possono essere disponibili in una gamma di colori, permettendo di scegliere una tonalità che si integra perfettamente con la palette cromatica (moodboard del bagno) scelta.

     
    E se il termoarredo non ci stesse?

    Esistono anche delle soluzioni alternative, come ad esempio delle "pareti radianti". Si tratta di installare delle serpentine elettriche sotto alla piastrella che, collegate con un termostato, possono funzionare  in certi orari o in certe condizioni. Ideali per una doccia aperta walk in, si scaldano e producono calore velocemente. 

     

    Quali termoarredi per un bagno moderno?
    • Minimalismo: I termoarredi da bagno di design attuale spesso seguono lo stile minimalista con linee pulite e forme geometriche. Questo design si integra bene con i bagni moderni e contemporanei.

    • Acciaio Inossidabile e Cromature: Materiali come l'acciaio inossidabile e le cromature sono popolari per i termoarredi, conferendo un aspetto elegante e moderno.

    • Funzionalità Smart: Alcuni termoarredi da bagno possono essere dotati di funzionalità smart, consentendo la regolazione della temperatura e il controllo a distanza tramite app.

    • Integrazione con Specchi: Un'opzione di design in voga è l'integrazione di termoarredi con specchi, aggiungendo un'ulteriore funzione a questo elemento.

    Bagno moderno "hide and seek"

    Come rovinare un bagno moderno? Con lo scopino! 

    Ebbene si, qualche volta basta un tocco sbagliato, un dettaglio trascurato, per rovinare tutto il lavoro.

    Il progetto del bagno è stato curato nel dettaglio, abbiamo definito i sanitari sospesi, il mobile, la grande doccia… Abbiamo scelto assieme le superfici delle pareti, lo specchio, il termoarredo ma non dobbiamo dimenticarci di un piccolo particolare, una novità che da qualche anno rende più moderni, più funzionali e più igienici i bagni di hotel, locali pubblici ed anche i bagni di molte case: l’idroscopino

    Ne esistono di differenti versioni, alcuni molto belli e di design, altri che scompaiono dietro ad una placca di acciaio.

    Divertiti a cercare l’idroscopino più adatto al tuo bagno e dimenticati la bruttura (e la scarsa igiene) del vecchio scopino di plastica abbandonato nell’angolo. 

    Bagno moderno: piccolo ma con lo spazio doccia

    Quale colore per un bagno moderno?

     

    Colori, stati d'animo e stili

    Il colore di un bagno va ben oltre la semplice estetica: può influenzare il nostro stato d'animo, contribuire al relax e aggiungere un tocco di personalità allo spazio. In questo articolo, esploreremo le potenzialità di alcune palette cromatiche comuni per bagni, analizzando i vantaggi e gli effetti che puoi ottenere nel tuo bagno utilizzando colori predominanti come, ad esempio, il rosa, il verde, l'azzurro, il beige...

     

    Se usassimo il rosa?

    Il rosa è un colore che evoca sensazioni di dolcezza, femminilità e raffinatezza. L'utilizzo di piastrelle rosa e mobili coordinati crea un ambiente delicato e accogliente. I vantaggi del bagno rosa includono:

    • Atmosfera Calda e Accogliente: Il rosa contribuisce a creare un'atmosfera calda e accogliente, ideale per un bagno rilassante.

    • Sensazione di Freschezza: Tonalità chiare di rosa possono conferire una sensazione di freschezza e pulizia, rendendo il bagno un'oasi di tranquillità.

    • Design Romantico: L'uso del rosa è perfetto per un design romantico, soprattutto quando combinato con arredi morbidi e dettagli floreali.

    Cliccando qui di seguito trovi esempi e idee:

    Il bagno rosa

     

     

    Se usassimo il verde?

    Il verde è associato alla natura, alla rigenerazione e alla serenità. Creare un bagno verde può portare a vantaggi come:

    • Connessione con la Natura: Il verde è il colore della natura, quindi un bagno verde può creare una sensazione di connessione con gli elementi naturali.

    • Effetto Calmante: Le tonalità verdi, soprattutto quelle più chiare, hanno un effetto calmante che può favorire una sensazione di tranquillità e relax.

    • Versatilità con Stili: Il verde si presta bene a stili vari, da quelli più tradizionali a quelli moderni. Può essere utilizzato sia in tonalità pastello che in tonalità più audaci.

    Cliccando qui di seguito trovi esempi e idee:

    il bagno verde

     

    Se usassimo l'azzurro?

    L'azzurro richiama l'immagine del cielo e del mare, portando un senso di freschezza e serenità al bagno. Alcuni vantaggi dell'azzurro includono:

    • Atmosfera Rilassante: Il blu e l'azzurro sono noti per il loro effetto rilassante. Un bagno azzurro può creare un'atmosfera calma e tranquilla.

    • Senso di Spaziosità: Le tonalità più chiare di azzurro possono dare una sensazione di spaziosità, ideale per bagni più piccoli.

    • Stile Costiero o Moderno: L'azzurro si sposa bene con uno stile costiero, evocando immagini di spiagge e oceani. Può anche essere utilizzato in tonalità più scure per uno stile moderno e sofisticato.

     

     

    Se usassimo il beige?

    Il beige è un colore neutro che offre eleganza e versatilità. Utilizzare piastrelle e arredi beige può portare a:

    • Neutralità e Adattabilità: Il beige è un colore neutro che si adatta bene a diverse combinazioni e stili. Può essere facilmente abbinato con altri colori.

    • Luminosità: Il beige, soprattutto in tonalità chiare, può contribuire a rendere il bagno più luminoso e arioso.

    • Eleganza senza Eccessi: Il beige è sinonimo di eleganza senza essere troppo audace. È una scelta ideale per chi preferisce uno stile raffinato e senza tempo.

    Cliccando qui di seguito trovi esempi e idee:

    Il bagno beige

    Progettazione di un piccolo bagno moderno color salvia

    Progetto di bagno moderno con grandi lastre e nicchia in doccia

    Progetto di un bagno moderno con grandi lastre in grès

    Bagno "Puppy"

    Un grande bagno moderno

    Bagni per ristorante moderno

    Progettiamo il tuo bagno moderno assieme?

    Grazie per aver letto il mio articolo e per aver consultato i progetti dei bagni che ti ho selezionato. Ovviamente il tuo bagno dovrà essere pensato e progettato appositamente per te, ma se hai trovato qualche indicazione interessante e vuoi approfondire, chiedimi pure. 
    Se abiti in zona Vicenza o Verona, vienici a trovare nel nostro negozio così potremo anche vedere dal vivo le soluzioni che poi realizzeremo anche a casa tua. 

    Scrivi o fissa un appuntamento compilando il form qui sotto!

    Fissa appuntamento per progettare il tuo bagno!

    Compila il seguente modulo per fissare un appuntamento con un nostro consulente. Indicaci un tuo indirizzo email, seleziona il settore di tuo interesse, il giorno e l'orario che preferisci. Ti ricontatteremo entro breve per confermare la data dell'appuntamento.
    Mi interessa
    Tipo di richiesta
    Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.
    CAPTCHA

    RUOLO: Venditrice progettista di case complete
    SEDE: Costo di Arzignano

    ANNO DI ARRUOLAMENTO: 2016
    MOTTO: Tutto è realizzabile se si trova il modo

     

     

     

    Lascia un tuo commento

    I tuoi dati saranno mantenuti privati e non saranno mai mostrati pubblicamente.
    Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
    Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.
    CAPTCHA

    Forse ti potrebbe interessare...

    • I moderni box doccia, dall'aspetto minimale, sono caratterizzati da profili di compensazione quasi inesistenti che esaltano la purezza delle linee. Per questo vanno installati con attenzione ed è importante accertarsi che le pareti, in cui verranno fissati, siano diritte ed in squadra. 

    • Sono stata coinvolta nel rifacimento di un bagno in cui ho mescolato materiali e colori per un risultato straordinario.
      Il mosaico evidenzia le nicchie scavate nel gres di grandi dimensioni e i due colori fanno risaltare l'arredamento, minimale ed elegantissimo. Insomma.. un bagno da rivista! 

    • Ti racconto quali piastrelle sono state posate in questa pizzeria e i perchè della scelta. In fondo all'articolo la gallery con tutte le foto del risultato finale!