Cucine classiche

"Perché cambiare? Ognuno ha il suo stile.
E quando l’hai trovato, è necessario attenersi ad esso."

_Audrey Hepburn_

06/17/2020 - 09:43
Argomento Wiki
Cucine

Cucine classiche

Quando pensiamo ad una cucina in stile classico il pensiero va alle ante lavorate, al piano con il bordo rotondo. Il classico si può confondere con il barocco e con il rustico con il quale condivide alcuni aspetti ma da cui si differenzia.
Se il barocco eccede nelle decorazioni e nella ricerca dei particolari, il classico è invece sempre elegante. Così come si differenzia dal rustico che vuole rappresentare un classico invecchiato, usurato per dare la sensazione di antico e di vissuto. 

Ma le differenze più importanti le troviamo se anteponiamo lo stile minimal ad una cucina classica: qui siamo agli antipodi. Da una parte la ricerca del decoro misurato ma che impreziosisce, dall'altra il decoro scompare in un "less is more" estremo. 
Da una parte i colori caldi, le tinte che vanno dal cipria al burro abbinati al noce o al ciliegio, dall'altra colori freddi, che giocano attorno al grigio, oppure asettici, bianchi RAL ed abbinamenti con metalli. 

Lo stile classico, e quindi anche la cucina classica, è destinata anche a diventare una stanza dei ricordi dove si possono aggiungere elementi che arricchiscono l'ambiente di tanti preziosi particolari e dettagli. 

I particolari sono tutti importanti e di dettagli preziosi ce ne possono essere tanti in una cucina dallo stile classico, ognuno avrà la sua importanza. Cornici sagomate, decappature, così come le venature dei marmi ed in generale l'abbondanza di forme e di volumi.

Quello che oggi ci viene richiesto non è uno stile classico barocco, bensì un classico contemporaneo, che sposi uno stile elegante con materiali contemporanei e moderni. Il concetto che si vuole raggiungere è quello di una cucina che abbia il sapore caldo del classico ma attualizzato con un tocco di modernità. 

Specializzazione: ristrutturazioni chiavi in mano di case, negozi ed uffici, compreso l'arredamento living, cucine e luci.

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • Il legno è da sempre utilizzato per le costruzioni di ogni genere, una delle più antiche è proprio per i pavimenti. Nelle zone di Vicenza e Verona, dove operiamo, ci troviamo a realizzare oramai quasi solamente pavimentazioni in legno prefinito. Approfondiamo qui le caratteristiche di una tipologia di legno prefinito, quello a tre strati.

     

  • Questa casa bifamiliare presenta due ingressi pedonali affiancati, sopraelevati rispetto alla strada e non allineati. L'idea è stata quella di creare due percorsi omogenei che portino direttamente alla porta d'ingresso e che fungano, allo stesso tempo, da contenitore per una aiuola centrale realizzata al fine di separare visivamente le due abitazioni. 

  • Una moderna vasca da bagno in muratura rivestita in marmogres bianco. Un bagno privato con zona wellness realizzata con grandi lastre e mosaico. Nelle gallery in fondo all'articolo vedrai una delle mie realizzazioni più belle.

  • Facile dire "piastrelle effetto legno"... ma quale scegliere? Oggi sono moltissime le scelte possibili tra infinite combinazioni di colori, formati, superfici differenti. Cerchiamo di fare un po' d'ordine e ci permettiamo di darvi dei suggerimenti.