Rovere a spina ungherese a Vicenza

Ristrutturazione di un palazzetto

05/02/2019 - 10:11

In questo palazzetto a Vicenza abbiamo posato un pavimento in legno di rovere a spina ungherese, un parquet nobile ma al contempo moderno. Abbiamo trasformato anche i bagni: ora sono meravigliose stanze di lusso. 

pavimento legno rovere spina ungherese pavimenti Vicenza Verona

Ristrutturazione a Vicenza

Questo palazzetto a Vicenza è stato ristrutturato sotto la guida dell'architetto Maria Giulia Pesavento dello studio Plan-Up Architettura e Design di Vicenza. Noi siamo stati incaricati di occuparci dei pavimenti e dei rivestimenti interni. 

Posa di legno a spina ungherese a Vicenza: il palazzetto
Il palazzetto a Vicenza oggetto di questo intervento, diretto dall'architetto Giulia Pesavento dello studio Plan-up

 

Il pavimento in rovere a spina ungherese

Se nella zona giorno è stato mantenuto, ripristinandolo, il pavimento esistente in palladiana per la zona notte si voleva un pavimento in legno. 

Pavimento zona giorno
Il pavimento della zona giorno in palladiana di marmo levigato

 

La sfida era quella di trovare un prodotto classico ma elegante, non rustico, che, inoltre, potesse dare luminosità e trasmettere un senso di modernità al palazzetto. Ma doveva anche accostarsi con coerenza agli antichi pavimenti esistenti.

Pavimento in rovere con palladiana
Particolare dell'accostamento tra la micropalladiana dei contorni del vecchio pavimento con il nuovo pavimento in rovere a spina ungherese

 

Il cliente ha scelto un rovere chiaro, naturale, posato a spina ungherese. Questo particolare schema di posa era tipico dei palazzi nobiliari nell'Ottocento. 
Se vuoi saperne di più sugli schemi di posa trovi tutto in questo articolo:

Gli schemi di posa del parquet

 

La posa su sabbia e pannelli

L'intera zona notte è stata pavimentata con questa tipologia di parquet, che abbiamo posto in opera con un massetto "a secco" a causa del basso spessore disponibile. 

Come si vedrà nella gallery fotografica, al termine dell'articolo, abbiamo steso uno strato di sabbia asciutta per livellare il pavimento, al di sopra abbiamo posato dei pannelli in multistrato su cui è stato incollato il nostro pavimento in rovere a spina pesce ungherese.

Il pavimento in rovere a spina ungherese posato
Il pavimento in rovere posato a spina pesce ungherese

 

I bagni: eleganza senza tempo 

La stessa richiesta di materiali attuali ma con un gusto elegante valeva anche per i bagni. In questo caso la soluzione trovata è stata quella di utilizzare un grès di grande formato, sia per il pavimento che per il rivestimento, le cosiddette grandi lastre.
Si tratta di piastrelle in grès di grande (o meglio, grandissimo) formato sulle quali troverai un approfondimento qui: 

Le grandi lastre in grès

Palazzetto con pavimento in rovere a spina ungherese e bagni in grès
Grès nero marquinia in grande formato per il pavimento e rivestimento in grandi lastre di bianco carrara. 

 

Il lavoro più difficile è stato la realizzazione delle docce, costruite su misura, sempre utilizzando le grandi lastre. 
 

Pavimento rovere ungherese spina: le docce
Le docce sono state costruite ed "inscatolate" con delle grandi lastre in grès effetto marmo lucido che imita il bianco carrara

 

Grazie! 

Grazie per aver letto il mio articolo, spero ti sia utile. Permettimi di ringraziare anche i clienti che hanno avuto fiducia in noi e l'architetto Pesavento con cui abbiamo collaborato per la realizzazione e di cui ti metto qui di seguito i dati, nel caso tu voglia contattarla. 
Buona giornata! 


Arch. Maria Giulia Pesavento - Studio Plun Up Architettura e Design : Sito web
Strada Ponte del Marchese, 24  - Vicenza


 

Parquet in rovere a spina ungherese a Vicenza

Grandi lastre per i bagni

Video durante la posa del parquet

Posa del parquet su massetto "a secco"

Un altro aspetto interessante di questo cantiere è stata la modalità di posa del pavimento in legno. Lo spessore minimo a disposizione non permetteva l'esecuzione di un massetto in sabbia e cemento per cui abbiamo suggerito l'esecuzione di un massetto a secco
Le foto documentano le varie fasi del lavoro: innanzitutto sul fondo è stata stesa una barriera al vapore al di sopra del quale è stata stesa e livellata uno strato di sabbia asciutta. Al di sopra sono stati posati dei pannelli in multistrato che sono diventati il fondo di posa per l'incoraggio del pavimento in legno di rovere a spina ungherese.
 

Chiara Pellizzari - Fratelli Pellizzari Costo di Arzignano (Vicenza)

Specializzazione: ristrutturazioni chiavi in mano di case e negozi, compreso l'arredamento living, cucine e luci

Lascia un tuo commento

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per rispondere alle richieste degli utenti. Il messaggio inviato verrà pubblicato secondo le norme stabilite nel regolamento del sito. La compilazione del modulo è facoltativa ma per la pubblicazione è necessario inserire un proprio indirizzo email valido.
Selezionando questa casella autorizzo Fratelli Pellizzari S.P.A. ad utilizzare i dati inseriti per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing.

Forse ti potrebbe interessare...

  • cantiere edile

    Quali accortezze mettere in atto prima di iniziare la posa delle piastrelle: controlli del supporto, delle piastrelle, scelta dei collanti e tutte le altre attività che un posatore deve svolgere prima della posa delle piastrelle.

  • rovere pavimento legno parquet Veneto

    Tutto quello che c'è da sapere sul parquet in legno di rovere: dalla pianta al pavimento, dalle finiture e dai trattamenti alle modalità di posa e di manutenzione. 

  • scala marmo Vicenza Verona
  • ristrutturazioni casa Nogarole Vicenza

    "Quando un lavoro riesce è perché si è riuscito a creare un ottimo rapporto di collaborazione con il cliente." Chiara ci racconta questa casa dalla progettazione, alla scelta dei materiali, al sorprendente risultato finale.