Arredobagno: le migliori marche

Arredobagno

Con la parola "Arredobagno" si intendono gli oggetti e gli elementi che si utilizzano per arredare il bagno. Alcuni sono necessari e hanno sempre caratterizzato con la loro presenza la stanza da bagno, come i sanitari e la rubinetteria. Altri oggetti sono entrati nell'uso quotidiano con il tempo ed oggi li riteniamo indispensabili. Ci sono articoli di arredobagno che sono necessari ai nostri bisogni fisiologici ed altri che servono alla cura del nostro corpo, a farci più belli. In questa pagina scopriremo caratteristiche, tipologie, curiosità di tutti i prodotti di arredobagno oggi disponibili per il tuo bagno.

Argomenti trattati:

Arredobagno: i sanitari

Quando un cliente entra in uno dei nostri negozi a Vicenza per scegliere l'arredobagno, di solito la prima cosa che si sceglie sono proprio i sanitari. Il motivo per cui si scelgono per primi sarà forse che l'idraulico necessita, già in fase di posa delle tubazioni, della scheda di installazione dei sanitari per posizionare scarichi e attacchi. Inoltre crediamo che per i clienti rappresenti, tra gli elementi del bagno, la scelta più facile, con meno opzioni, per cui viene affrontata per prima, per "rompere il ghiaccio".  
Ma se per qualcuno wc e bidet continuano ad essere un accessorio a cui dare poca importanza, le aziende produttrici, negli anni, stanno trasformando questi due elementi in veri e propri oggetti di arredo per il bagno e ce ne rendiamo conto confrontando un bagno odierno con i bagni di qualche decennio fa. Abbiamo parlato di evoluzione nei sanitari in questo articolo: storia semi-seria del bidet

Arredare il bagno con i sanitari

Quando ti trovi a scegliere i sanitari per il tuo bagno avrai di fronte alcune opzioni:

  • sanitari sospesi o a pavimento? 
  • wc con o senza brida?
  • sanitari colorati o bianchi
  • smalto lucido o smalto opaco? 
  • con la cassetta esterna o interna? 

Dobbiamo poi decidere le forme: piccoli o grandi? Arrotondati o squadrati? 

All'interno dei nostri negozi di Arzignano e di Gambellara abbiamo grandi spazi dedicati al bagno, che è da molti anni il nostro "core-business", ed abbiamo esposte le varie tipologie di sanitari per permetterti di scegliere l'arredobagno giusto per te. 

Una villa Liberty dei primi del ‘900 a Torri del Benaco, con vista sul lago di Garda.

Un bagno prezioso in stile classico raccontato da Guido e Giulia: Ristrutturare sul lago di Garda

Arredobagno: la rubinetteria

La rubinetteria è un altro tema che si affronta con discreta facilità. Come per i sanitari noi consigliamo di acquistare prodotti italiani anche perchè, in questo specifico settore, l'Italia vanta due distretti di eccellenza: quello di Brescia e quello di Novara. Certamente i rubinetti italiani non sono i più economici, ma tutto il mondo ci invidia la qualità ed il design dei nostri produttori di rubinetteria

La scelta principale che ti troverai a fare, quando dovrai arredare il tuo bagno con i rubinetti, sarà tra i miscelatori in acciaio e quelli cromati. Abbiamo dedicato un articolo a questa riflessione per darti modo di confrontare le due tipologie che puoi leggere cliccando qui: meglio i rubinetti in acciaio o in ottone cromato?

Un'altra riflessione importante è quella sul risparmio, sia in termini di spreco di acqua che di consumo energetico. I rubinetti che scegli possono fare la differenza. Come? Puoi scoprirlo leggendo questo articolo: rubinetteria e risparmio.

Prima di affrontare un altro argomento ti suggeriamo di leggere anche questo articolo che affronta un tema molto sentito: quello del calcare. Ti spieghiamo come togliere il calcare dai rubinetti.

Arredobagno: la vasca

Certamente la vasca è un elemento di arredobagno molto importante, tra l'altro è il più "ingombrante" tra i pezzi di arredamento che possiamo inserire nel bagno, viste le dimensioni. Molte ristrutturazioni di bagni, che affrontiamo qui alla Pellizzari, riguardano proprio bagni in cui la vasca è inutilizzata e viene tolta per lasciare spazio ad una doccia e ad un mobile bagno più capienti. Al punto che abbiamo dedicato un approfondimento a questo argomento: per quali motivi si trasforma la vasca in doccia? 

Ma la vasca è amatissima da alcuni clienti che, invece, amano immergersi completamente e lasciarsi coccolare dal tepore dell'acqua e delle bolle di sapone. Insomma la vasca può essere definita "croce e delizia" del bagno ed il mondo si divide tra chi la odia e la vuole demolire e tra chi adora rilassarsi in un bagno caldo. A complicare le cose è arrivato l'idromassaggio. Le vasche idromassaggio sono state per qualche tempo addirittura uno status symbol, per poi diventare - ancora - un elemento di divisione tra chi ne fa un uso costante e chi le ritiene perfettamente inutili. 

Insomma non è cambiato molto da quando Giorgio Gaber cantava "Destra-Sinistra" e diceva:

Fare il bagno nella vasca è di destra
Far la doccia invece è di sinistra 

Arredobagno: la doccia

A proposito di Giorgio Gaber, ha dedicato alla doccia la canzone "Shampoo". Ma non è stato l'unico: ne puoi trovare molte altre, da canzoni scritte per lo zecchino d'oro a cantanti attuali. E poi, diciamocelo, a chi non viene voglia di cantare in doccia? Scegliere questo elemento di arredobagno è più difficile proprio per l'importanza che oggi diamo a questo spazio. 

Dobbiamo innanzitutto decidere quale piatto doccia realizzare. Se decidiamo per il tradizionale piatto doccia in ceramica, le misure sono più limitate. Se scegliamo il marmogres, invece, possiamo realizzarlo su misura. Ma possiamo anche realizzare un piatto doccia utilizzando le stesse piastrelle del pavimento o del rivestimento. 

Se decidi di togliere la vasca e trasformarla in doccia potresti essere anche interessato a conoscere le agevolazioni fiscali su questo intervento.

Arredobagno: il box doccia

Una volta scelto il piatto doccia si tratta di decidere quale chiusura installare per lo spazio doccia. La chiusura può essere realizzata semplicemente con una tenda (ma sono ormai pochissimi quelli che le acquistano) oppure con una cabina doccia. 
In questo momento la tendenza è quella di realizzare grandi spazi doccia chiusi con una parete in vetro fisso e con l'apertura libera: noi le chiamiamo "docce walk-in". Nel realizzarle bisogna fare attenzione a non compiere alcuni: errori comuni e problemi nelle docce aperte

Se, invece, decidi di chiudere lo spazio doccia dovrai decidere quale tipologia di box doccia utilizzare: con la porta scorrevole o battente? Con apertura saloon o a fisarmonica? E poi con quale telaio? In vetro o in acrilico? Molte sono le opzioni che trovi qui. Ti spieghiamo anche come prendere le misure di un box doccia e quali sono i migliori produttori di box doccia.

Un moderno attico ad Arzignano, Vicenza, di cui vedi le foto di uno dei 3 bagni. Le grandi dimensioni della stanza ci hanno permesso di installare un box doccia trasparente molto spazioso!
Vedi gli altri spazi della casa: Attico ad Arzignano - design sofisticato

Arredobagno: rubinetteria per la doccia

Uno degli aspetti più interessanti nella progettazione del bagno è la possibilità, che abbiamo oggi, di avere varie sorgenti d'acqua per la zona doccia. Questo ci consente di trasformare questo spazio in una piccola zona welness domestica. Cascate cervicali, nebulizzatori per lo scrub, tubi kneipp, idromassaggio verticale, massaggio pediluvio... sono molte le dotazioni che puoi inserire. 
Ma partiamo dalla più importante: il soffione. Abbiamo dedicato un articolo a questo importante accessorio di arredobagno per aiutarti a sceglierlo: il soffione per la doccia

Quando Martina viene in negozio ci racconta della sua casa e ne parla davvero con affetto, vuole "sistemarla bene", ci dice. Lei è un vulcano, di energia, di simpatia, di dolcezza.

Scorri le foto della casa di Martina: Abitazione rustica ad Arzignano 

Arredobagno: il mobile

Indiscusso protagonista tra gli elementi di arredobagno è il mobile bagno. Sebbene qualcuno lo chiami ancora "mobiletto bagno" o "lavandino", il mobile ha assunto via via un'importanza sempre più rilevante all'interno della stanza da bagno ed anche il budget che gli viene dedicato è cresciuto fino ai circa 2.000 euro odierni che mediamente vengono spesi per il mobile bagno. Chiaramente non stiamo parlando di mobili in laminato o di importazione, ma di mobili bagno realizzati in Italia, componibili ed in grado di durare a lungo anche in un ambiente umido.

L'ambiente bagno mette a dura prova il mobile ed in special modo il piano, il top. Motivo per cui i mobili economici con il piano in laminato non durano ed occorre scegliere, invece, un top in corian oppure in marmo o in vetro o, infine, in grès porcellanato (che viene utilizzato ora anche per i piani cucina).

Si tratta poi di decidere se il mobile debba essere sospeso o a terra? Puoi decidere di volerlo nella versione aperta o chiusa. E puoi scegliere di avere un lavabo integrato nel piano oppure un catino in appoggio... in questo secondo caso puoi trovare vari tipi di catini.

Arredobagno: lo specchio

Specchi ingranditori, specchi incassati, specchi contenitori, specchi orientabili, con cornici barocche o minimal, singoli o doppi, con televisore integrato o riscaldato antiappannamento... Anche la scelta dello specchio può essere fatta tra un'ampia gamma di scelte ed è oggi una scelta importante.
Se, infatti, un tempo lo specchio era uno degli elementi di arredobagno considerato "accessorio" oggi è diventato indispensabile. 

Se ci pensi bene è proprio lo specchio l'elemento che ha trasformato il bagno da un ambiente di servizio ad una stanza in cui prendersi cura di sé. Grazie a questo elemento di arredo del bagno, inserito al di sopra del mobile, abbiamo combinato le esigenze di truccarsi con quelle di lavarsi. Un tempo ci si truccava, incipriava e pettinava seduti ad un mobile che si chiamava "coiffesue", di solito collocato in camera. Ma l'evoluzione del mobile bagno e l'abbinamento con grandi specchi, ci ha abituati ad utilizzare il bagno. 

Qui trovi tutte le informazioni sugli specchi e potrai scegliere quale specchio acquistare per il tuo bagno:

Lo specchio da bagno

Quale stile per l'arredobagno?

Lo stile dell'arredobagno

Quando ti troverai a scegliere l'arredamento per il proprio bagno dovrai anche decidere quale stile scegliere. Abbiamo scritto un articolo elencando i diversi stili ed inserendo delle foto per ogni stile individuato in modo da creare una vera e propria guida fotografica allo stile. In questo modo potrai scorrere le foto ed individuare più facilmente qual è lo stile che ti piace di più. 

guida fotografica allo stile del tuo bagno

 

Stile minimal o decorato? Moderno o classico? Scorri le foto e scegli lo stile per il tuo bagno con questo articolo:

Guida fotografica allo stile del tuo bagno

Arredobagno per un bagno maschile

Tutti dicono che il bagno è il regno della donna, è lei che sceglie i rivestimenti e l'arredamento ed al marito non resta che prendere atto e pagare. Ma se l'uomo è single? Come si progetta un bagno al maschile? Quali accessori di arredobagno sono preferiti e scelti dai maschi? 
Abbiamo pensato ai "poveri" maschietti soli ed abbiamo scritto un articolo dedicato a loro ed ai loro bagni, eccolo:

Un bagno al maschile

Un ragazzo giovane, un gusto eclettico, un appartamento dove avevano vissuto i genitori, da sistemare.

Vedi l'arredamento di tutta la casa di N.: Ristrutturare un attico ad Arzignano

Fissa appuntamento per arredare il tuo bagno!

Per fissare un appuntamento in una delle nostre sedi a Gambellara o Costo di Arzignano, in provincia di Vicenza, compila il seguente modulo e ti ricontatteremo entro breve.

Dove vuoi fissare l'appuntamento?
Quando?
Mi interessa
Scegli i settori per i quali vuoi chiedere informazioni cliccando su quelli che ti interessano.
Puoi specificare i dettagli della tua richiesta scrivendoli qui sotto:
 
Dichiaro di aver letto l’informativa ex art. 13 dlg 196/03 e di accettare i termini in essa esposti (dettagli). I dati raccolti a seguito della compilazione del presente modulo possono essere utilizzati per il successivo invio di comunicazioni commerciali e di marketing selezionando l’apposita voce. La compilazione del modulo è facoltativa. I dati indicati con un * sono obbligatori per poter effettuare la richiesta e sono necessari per stabilire il contatto richiesto.

Approfondimenti